Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Ven Set 22 @21:00 -
GENITORI MEDIE
Gio Ott 05 @20:30 - 09:30
ADORAZIONE SETTIMANALE
Gio Ott 05 @21:30 -
MINISTRI STRAORDINARI
Ven Ott 06
I° VENERDI MESE
Sab Ott 07 @17:00 -
comunità Bellagio
Lun Ott 09 @21:00 -
MANDATO OPERATORI PASTORALI
Gio Ott 12 @20:30 - 09:30
ADORAZIONE SETTIMANALE
Mar Ott 17 @18:30 -
CPC
Gio Ott 19 @20:30 - 09:30
ADORAZIONE SETTIMANALE
Gio Ott 26 @20:30 - 09:30
ADORAZIONE SETTIMANALE

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home
la PAROLA 10 SETTEMBRE 2017
Scritto da segreteria BVB   
Martedì 12 Settembre 2017 08:08

"Ammoniscilo fra te e lui solo" XXIII DOMENICA T.O.
Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 18, 15-20)

Nel discorso che Gesù rivolge ai suoi discepoli circa la vita della comunità, egli tocca alcuni problemi che la accompagnano, fornendo indicazioni pratiche per affrontarli. Si rivela così anche un tratto pragmatico della sequela di Gesù, che non è mai di un singolo, ma di un discepolo che cammina insieme ad altri discepoli. In particolare, in questo brano si affrontano le questioni della fraternità, del peccato e della correzione, che troveranno ulteriore sviluppo nel tema del perdono di domenica prossima.Il termine "fratello" usato qui da Gesù indica certo gli appartenenti alla stessa comunità di fede, ma viene inteso altrove nel Vangelo in senso ancora più ampio, fino a indicare tutti gli uomini. Ed è un termine che già fa intuire, dunque, il grado di prossimità che deve regolare i rapporti. La correzione fraterna, appunto, prevede passaggi successivi che prendono le mosse da "ammoniscilo tra te e lui solo" e solo alla fine arrivano al coinvolgimento della comunità; così diverso da ciò che tante volte ci capita di vivere, quando il giudizio e la correzione sono condivisi con tutta la "comunità" tranne che con il diretto interessato! Anche le espressioni più forti di Gesù ("sia per te come il pagano e il pubblicano") vanno comprese nell'ottica di una correzione che si apre al perdono e all'accoglienza.E quando viviamo questa logica, quando anche solo in due o in tre siamo riuniti nel nome di Gesù, Dio è presente in mezzo a noi.

 
MESSE FESTIVE 9-10 SETTEMBRE
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 04 Settembre 2017 08:14

ORARIO MESSE FESTIVE  9-10 SETTEMBRE 2017

SABATO 9 SETTEMBRE

MASLIANICO 18.00 S. Ambrogio - CERNOBBIO 17.15 Red-    PIAZZA 17.00 -    ROVENNA 18.30

                                    

DOMENICA  10 SETTEMBRE

MASLIANICO 10.00 e 18.00 S.Teresa

CERNOBBIO 10.30 Redentore e 18.00 S. Vincenzo

STIMIANICO 11.00  -    PIAZZA 9.00  -   ROVENNA 9.45  -     BISBINO 11.30(ultima)

 
ORARIO MESSE FERIALI
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 04 Settembre 2017 08:10

ORARIO MESSE FERIALI dal 4 SETTEMBRE 2017

MASLIANICO : MART 17.30 ST. - MERC 9.00 S.Ambrogio- GIOV 17.30 ST - VEN 9.00 ST

CERNOBBIO: LUN 18.00 orat - MART 18.00 orat-  MERC 8.00 SV - VEN 8.00 S.V.

CASNEDO: GIOV 9.00 

PIAZZA:  LUN 17.30- MART 9.00-  GIOV 17.30- VEN 17.30

ROVENNA: LUN 17.00- MERC 17.00*-  VEN solo I° del mese 17.00

*da mercoledì 13 settembre ( il 6 settembre sarà a Toldino alle ore 21.00 come ultima celebrazione del periodo estivo)

P.S. nei giorni a ridosso delle singole feste parrocchiali/patronali di settembre, gli orari delle celebrazioni subiranno alcune modifiche e/o saranno aumentate le occasioni di preghiera.

 
la PAROLA 3 SETTEMBRE 2017
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 04 Settembre 2017 07:56

"Va' dietro a me"   XXII DOMENICA T.O.
Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 16, 21-27)
L'episodio della confessione di Pietro, che abbiamo ascoltato sette giorni fa, si conclude con l'invito di Gesù a non rivelare la sua identità di Messia. Un fatto che può sembrarci strano in ottica missionaria, ma che si spiega con la consapevolezza che i discepoli devono ancora fare un lungo cammino prima di capire cosa significhi che Gesù è il Cristo. Il rischio di pensarlo con i criteri umani della potenza e della spettacolarità, di ragionare "secondo la carne e il sangue", è sempre vivo. Non stupisce, pertanto, il duro rimprovero rivolto a Pietro, che segue immediatamente la lode ascoltata settimana scorsa ("Beato sei tu, Simone"), e che è motivato proprio dal fatto di pensare non "secondo Dio, ma secondo gli uomini". Sembra di sentir risuonare le espressioni del profeta Isaia: "I miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie - oracolo del Signore" (Is 55,8). Il rimprovero si concretizza con parole forti: "Va' dietro a me, Satana": in effetti, sono le stesse parole con cui Gesù si rivolge al tentatore nel deserto, e si oppongono alla medesima logica: rifiutare la via di Dio per percorrerne una umana, senza la Croce. E la risposta a questa logica è riportare il discepolo al suo posto, dietro a Gesù, a impararne e attraversarne le stesse strade, quelle di Dio. Seguirlo, rinnegare se stesso, prendere la propria croce significa imparare a fare dono della propria vita. Come Gesù.

 


Pagina 5 di 199

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.