Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Ven Set 07
I° VENERDI DEL MESE
Dom Set 09
BISBINO
Dom Set 09
FESTA PARR STIMIANICO/CASNEDO
Sab Set 15
PELLEGR SOCCORSO
Dom Set 16
FESTA PARR CERNOBBIO
Dom Set 16
FESTA PARR MASLIANICO
Gio Set 20 @20:30 -
ADORAZ-MINISTRI-CATECH

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home
MESSE RIONI
Scritto da segreteria BVB   
Giovedì 02 Agosto 2018 15:58

ESTATE 2018 S. MESSE SERALI CELEBRATE NEI RIONI (ultima settimana)
in sostituzione dell'orario solito nelle singole parrocchie:

La prossima settimana:
martedi 7 agosto  ore 20.30 Cernobbio - Madonna delle Grazie
martedi 7 agosto  ore 20.30 Maslianico via Caronti  (fam. Bin Graziella)
mercoledi 8 agosto ore 21.00 Rovenna cappella Toldino
giovedi 9 agosto ore 20.30 Maslianico via Cozzena (fam. Fasola Riccarda)

Ultimo aggiornamento Giovedì 02 Agosto 2018 16:00
 
la PAROLA 12 AGOSTO 2018
Scritto da segreteria BVB   
Giovedì 02 Agosto 2018 15:54

XIX DOM. T.O. - B - 12 AGOSTO 2018
«Chi crede ha la vita eterna» (Gv 6,47b)
Prosegue il lungo Discorso del Pane della vita che occupa il capitolo sesto di san Giovanni; Gesù continua ad istruire i suoi contemporanei sul significato del suo corpo donato, della sua carne inchiodata alla croce e del pane eucaristico che rende presente ogni volta quel cruento ed unico sacrificio di salvezza. La razionalità umana non basta a comprendere la bellezza di questo fatto straordinario: «Come può dire "sono disceso dal cielo"?»; è necessario che sia Dio ad attirare e istruire la persona umana che si dispone ad accoglierlo.
Per accogliere Dio abbiamo un'unica strada: accogliere il suo figlio unigenito, Gesù. Soltanto attraverso la conoscenza di Gesù possiamo giungere a conoscere il Padre, possiamo entrare a far parte della vita di Dio. Credere non è soltanto il primo passo per ottenere un premio. Credere, avere fede, significa possedere fin da subito la vita eterna. Chi crede ha già la vita eterna. Chi mangia con fede il pane santo nel sacrificio della Messa, che è il Cristo offerto sulla croce, fin da subito è reso partecipe dell'eternità, riceve una promessa di vita senza fine ed entra a far parte del popolo dei risorti che nemmeno la morte corporale potrà mai sconfiggere.
Un'altra volta Cristo ci chiede di credere in lui e di accettare di aver parte con lui della sua eredità. Desiderare l'eternità è il moto dell'anima che ci spinge a ricercare la comunione con Dio, ad essere in pace con lui e con la Chiesa dei battezzati ricorrendo alla Confessione, ad accedere al suo altare per mangiare il pane vivo disceso da cielo.

 
la PAROLA 5 AGOSTO 2018
Scritto da segreteria BVB   
Giovedì 02 Agosto 2018 15:53

XVIII DOM. T.O. - B - 5 AGOSTO 2018
«Quale segno tu compi?» (Gv 6,30a)
I segni di Gesù hanno lo scopo di rimandare a qualcosa di ulteriore, sono piccole parentesi nella normalità, in essi l'uomo può cogliere una scintilla o un bagliore dello splendore divino e così decidere di lasciare che sia quella luce eterna ad illuminare la sua vita. Ma tra i contemporanei del Signore manca questa consapevolezza. Tutti lo cercano, anche con fatica, ma lui sa che cosa li spinge nella loro ricerca: «Voi mi cercate [...] perché avete mangiato di quei pani».
Quegli uomini cercano da Gesù la soluzione facile per i loro bisogni quotidiani, cercano ripetute moltiplicazioni dei pani e dei pesci per vivere una vita tranquilla, vorrebbero che Gesù provvedesse a tutto il necessario della loro quotidianità con il suo potere soprannaturale, vogliono arricchirsi grazie a lui.
Ma Gesù sposta il fuoco dell'attenzione. Invece che del bisogno materiale – il pane – Gesù si offre come soluzione per saziare il bisogno assoluto dell'uomo, il bisogno di Dio. Quello che lui offre agli uomini di ogni tempo, noi compresi, assaporabile nei gesti e nei doni che ogni giorno elargisce, è lui stesso, è la sua vita divina, è la partecipazione alla gloria eterna. Il pane che ci dona nell'Eucaristia, cioè il suo stesso corpo, cioè lui stesso, non vuole saziare la nostra fame biologica. La comunione è un vincolo indistruttibile tra la nostra esistenza e la sua, un'elevazione della nostra umanità alla sua divinità.
Cogliamo allora i segni che Gesù compie tutt'oggi nel mondo, numerosi e a volte grandiosi, perché scaldino in noi il desiderio di poterlo incontrare e divenire parte di lui.

 
la PAROLA 29 LUGLIO 2018
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 30 Luglio 2018 08:40

XVII DOM. T.O. - B - 29 LUGLIO 2018
«C'è qui un ragazzo che ha cinque pani» (Gv 6,9a)
Gesù è attento alle esigenze degli uomini e, anche nel caso di questo vangelo, l'amore per coloro che lo seguono lo porta a preoccuparsi per il cibo di cui hanno bisogno. La folla ha fame e Gesù, secondo un grande gesto di carità, si fa carico del bisogno della gente.
Questa stessa situazione si ripresenta ogni volta che viene celebrata l'Eucaristia, mistero nel quale Cristo viene incontro alla fame di eternità degli uomini con il suo intervento divino, moltiplicando sull'altare il nutrimento santo a favore di coloro che, ben disposti, si accostano a lui.
Di fronte a questo genere di fame nulla possono fare le forze dell'uomo, «cos'è questo per tanta gente?» chiede Simon Pietro davanti ai pochi pani e pesci che il ragazzo aveva da offrire. Ma proprio a partire da quel poco, dalla semplicità del pane, alimento base, da quello che possiamo offrire noi per quanto ci sembri a volte insignificante, Gesù compie un grande miracolo e circa cinquemila uomini vengono sfamati.
Non dobbiamo mai smettere di avere fiducia nell'amore e nella potenza di Dio, lui solo può venire incontro ai nostri bisogni, anche a quelli che ci sembrano senza soluzione. Cerchiamo piuttosto di essere sempre pronti ad offrire tutto il poco che possediamo per creare le condizioni in cui lui possa agire e trasformare ciò che sembra privo di importanza in grazia da riversare sull'umanità affamata.

 


Pagina 5 di 228

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.