Matrimonio

MATRIMONIO

Il patto matrimoniale con cui l’uomo e la donna stabiliscono fra loro la comunione di tutta la vita, riceve la sua forza e solidità dal disegno della creazione; per i cristiani viene elevato a superiore dignità perché è uno dei sacramenti della nuova alleanza.

 Il Matrimonio è costituito dal patto coniugale, ossia dal consenso irrevocabile con il quale i due sposi liberamente e scambievolmente si donano e si ricevono. Questa unione tutta particolare dell’uomo e della donna esige, e il bene dei figli richiede, la piena fedeltà dei coniugi come pure l’unità indissolubile del vincolo.

(dalle premesse al Rito del Matrimonio)

CELEBRARE IL MATRIMONIO NELLA NOSTRA COMUNITÀ PASTORALE

Per chi desidera sposarsi è fondamentale fin da subito (prima ancora di prendere accordi per il ricevimento e i festeggiamenti) contattare il proprio parroco e definire:

  • dove verrà frequentato il percorso di preparazione al Matrimonio;
  • con quale sacerdote avverrà la preparazione dei documenti necessari;
  • in quale luogo celebrare il rito.

Ricordiamo, riguardo alla scelta del luogo per la celebrazione, la normativa vigente nella nostra Diocesi di Como dal 1992 che, interpretando il can. 1115 del Codice di Diritto Canonico e le norme della CEI del 1990, stabilisce quanto segue:

Ci si attenga fedelmente a quanto disposto dal can. 1115 CDC, che recita: «i matrimoni siano celebrati nella parrocchia in cui l’una o l’altra parte contraente ha il domicilio o il quasi-domicilio o la dimora protratta per un mese …».

La richiesta di celebrare le nozze fuori parrocchia deve essere seriamente motivata. Le ragioni che possono giustificare la scelta di un’altra parrocchia sono le seguenti:

  • i nubendi intendono fissare la loro dimora in quella comunità dopo il Matrimonio;
  • uno dei nubendi vi ha abitato prima delle nozze;
  • la famiglia di uno dei nubendi vi dimora o risiede attualmente;
  • uno dei nubendi o la famiglia di origine possiede nel luogo una seconda casa o un’attività lavorativa;
  • la maggior parte dei parenti risiede nel luogo che si intende scegliere (vale soprattutto per gli immigrati).

Non possono essere prese in seria considerazione motivazioni di comodo (scelta del ristorante, esigenze di viaggio, …) o semplicemente romantiche (cfr B.E.U. 1992, 189).

Le ragioni della normativa diocesana si trovano nella verità del Sacramento, che è sempre azione di Dio ed evento di Chiesa, per cui radicato in una comunità.

Per quanto riguarda la preparazione al Matrimonio, nel nostro Vicariato è offerto un percorso che prevede un incontro al mese, la domenica sera presso la chiesa di S. Teresa di Maslianico.

INFORMAZIONI ED ORARI

Scarica qui la Locandina: Percorso matrimoniale 2020