Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Sab Lug 21 @07:00 -
PELLEGRINAGGIO SOCCORSO
Ven Ago 03
I VENERDI DEL MESE
Mer Ago 08 @17:30 -
DUOMO COMO
Mar Ago 14
MESSE PRE-FESTIVE
Mer Ago 15
SOLENNITA' ASSUNTA
Gio Ago 16
SAN ROCCO

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home Sul Vangelo Commento al Vangelo del05/02/2012

Commento al Vangelo del05/02/2012

Scritto da don Antonio   
Lunedì 06 Febbraio 2012 08:36

 

Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano.

Il brano ci racconta che la persona oggetto delle attenzioni di Gesù è la suocera di Pietro.. Questo particolare della narrazione è collocato in un contesto più ampio dove viene in evidenza, accanto a una folla schiacciante di persone bisognose, la voglia di Gesù di stare in preghiera solo con il Padre. Gesù, il Dio fatto uomo, vive l’umano della miseria fisica e spirituale declinandolo con il divino della preghiera non come spaccatura ma come sintesi profonda. In questo quadro la frase che abbiamo scelto da vivere questa settimana evidenzia un terzo passaggio fondamentale. per capire Gesù: l’ attenzione al particolare. Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano.

Gesù non ama con un amore generico. Gesù ama le persone una ad una facendosi attento al bisogno specifico di ciascuna. Da una parte è bello pensare che Dio mi ama adesso; un Dio tutto per me. Dall’altra è importante imparare da lui la difficile arte dell’amore. L’invito è allora quello di concentrarci su ogni singolo prossimo per ascoltarlo nel suo bisogno e venirgli incontro alle sue necessità.

Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano.

 

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.