Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Gio Ott 18 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Ven Ott 19 @21:00 -
VEGLIA MISSIONARIA
Sab Ott 20 @07:00 -
PELLEGR SOCCORSO
Gio Ott 25 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Lun Ott 29 @21:00 -
INIZIO CATECHESI ADULTI
Gio Nov 08 @20:45 -
VESPRO VICARIALE
Gio Nov 15 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Dom Nov 18 @21:00 -
CONCERTO
Dom Nov 25
ANNIVERSARI MATRIMONIO

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home Sul Vangelo Commento al Vangelo del 08/05/2011

Commento al Vangelo del 08/05/2011

Scritto da don Antonio   
Lunedì 09 Maggio 2011 07:28

Il cammino della nostra vita assomiglia spesso al cammino dei due discepoli di Emmaus. Siamo condizionati dalle esperienze che ci pesano addosso, il volto è triste, si cerca quasi di allontanarsi dal passato ala ricerca di una serenità che però non abita da qualche parte. Gesù in persona si avvicinò e camminava con loro. I discepoli fanno un pezzo di strada senza accorgersi che la soluzione cammina accanto a loro. Il male, proprio perché fa male si impone alla nostra attenzione. Il male sembra più vero, più nostro, più definitivo e determinante, si tocca con mano. La soluzione è lì ma non si vede, non ci appartiene. L’esperienza religiosa è definita spesso da un dinamismo, da un crescendo che tende a un culmine. Nel racconto dei discepoli di Emmaus tutto questo si vede molto bene. Il male continua ad esserci ma il cuore comincia ad ardere, c’è un interesse che si sposta dal dolore a qualcosa d’altro finché si arriva a una pienezza: si aprirono i loro occhi e lo riconobbero. Gesù in persona si avvicinò e camminava con loro. Questa settimana viviamo concentrati non sul dolore che c’è e che ci fa male ma sulla divina soluzione che pure c’è ma che facciamo più fatica a vedere

 

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.