Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Dom Apr 23 @15:00 -
I ELEMENTARE
Lun Mag 01
APERTURA MESE MARIANO
Mer Mag 03
FIACCOLATA BVB
Lun Mag 08
ROSARI PARROCCHIALI
Mer Mag 10
FIACCOLATA BVB
Lun Mag 15
ROSARI PARROCCHIALI
Mer Mag 17
FIACCOLATA BVB
Lun Mag 22
ROSARI PARROCCHIALI
Mer Mag 24
FIACCOLATA BVB
Sab Mag 27
CRESIMA - COMUNIONE

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home Notizie Missioni
Missioni
Al via la nuova missione diocesana in Perù
Scritto da Michele Luppi   
Venerdì 12 Novembre 2010 11:42

La diocesi di Como si appresta ad aprire una nuova missione diocesana in Perù, nella diocesi di Carabayllo, alla periferia nord di Lima. Sarà il vescovo monsignor Diego Coletti, domenica 14 novembre, a benedire la partenza dei primi sacerdoti fidei donum in Perù – don Savio Castelli e don Umberto Gosparini - al termine dell’assemblea missionaria diocesana nella chiesa parrocchiale di Maccio di Villa Guardia. I due sacerdoti, con già un’esperienza in Argentina alla spalle, partiranno per l’America Latina, lunedì 15 novembre.

È lo stesso monsignor Coletti a spiegare le motivazioni dell’apertura della nuova missione e lo spirito con cui l’intera Chiesa di Como deve vivere questo cammino. «La decisione – spiega – è stata il frutto di uno slancio missionario che potrebbe essere certamente più forte ma che già c’è. In tanti mi hanno fatto sentire come la nostra Chiesa fosse pronta e disponibile a fare qualche sacrificio per mettere energie al servizio della Chiesa universale. Il Vescovo ribadisce anche la specificità dei missionari fidei donum: «i nostri missionari andranno ad aiutare ma anche ad imparare da queste giovani Chiese. Il tutto in uno scambio tra pari». La nuova missione si aggiunge a quella già avviata nel nord del Camerun dove sono presenti sette fidei donun, tra sacerdoti, vergini consacrate e laici.

Per maggiori informazioni visitate il sito del centro missionario di como.

Ultimo aggiornamento Domenica 21 Novembre 2010 17:16
 
Il pollo e il maialino verso la Giornata Missionaria Mondiale
Scritto da Michele Luppi   
Lunedì 18 Ottobre 2010 18:08

Domenica prossima, 24 ottobre, la Chiesa celebra la giornata missionaria mondiale. Ecco una storiella e una riflessione di mons. Luciano Capelli, missionario salesiano, originario di Tirano, attualmente Vescovo della Isole Salomon:



Un maialino discutendo con un pollo gli chiese: "cosa dai tu per la giornata missionaria?"

Il pollo rispose prontamente: "un bell’uovo... extra large... E tu amico mio maialino?"

"Ci sto pensando ma non mi viene in mente niente...".
maiale"Perché non dai qualche bella salsiccia, prosciutti e bistecche?"

"Ma..., grazie per il suggerimento, e tu perché non dai pollo arrosto?"

Tante volte siamo disposti a dare ciò che non ci costa niente (incluse vecchie scarpe...)


"Tante volte crediamo di dare ma diamo il di più... invece l’amore vero è un taglio sul vivo... è dare la vita". Tempo, energie, talenti ricevuti, risorse di grazie e di natura... e anche, perché no, qualche cosa di cui mi privo e che mi piace moltissimo...perché è dando che si riceve e ‘l’unica cosa che porteremo nell’aldilà è ciò che abbiamo donato", "solo morendo sotto terra potremo crescere come albero che dà frutti abbondati...’

Il messaggio del Papa per la Giornata Missionaria Mondiale, le lettere dei nostri missionari e il pensiero di mons. Coletti in vista dell'apertura di una nuova missione diocesana in Perù sono disponibili su www.centromissionariocomo.it

Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Marzo 2011 21:35
 
P. Giuseppe Rizzi rientra in Italia per problemi di salute. La Comunità lo ricorda nella preghiera.
Scritto da Davide Della Torre   
Venerdì 27 Agosto 2010 10:37
Padre Giuseppe Rizzi, missionario in Repubblica Democratica del Congo, è rientrato d'urgenza in Italia alla metà di agosto a causa di alcuni gravi problemi di salute. Missionario Saveriano, P. Rizzi è originario di Pognana Lario ma è particolarmente legato alla nostra Comunità Pastorale e  alla parrocchia di Maslianico, dove vive il fratello e dove ha trascorso lunghi periodi negli ultimi anni.
P. Giuseppe era da poco rientrato in R.D del Congo - dove ha trascorso oltre trent'anni di missione - dopo un periodo di un anno presso la comunità saveriana di Desio, per essere destinato al seminario di Bukavu, capoluogo del Sud Kivu, provincia congolese confinante con il Rwanda. Le sue condizioni si sono aggravate per un improvviso malore attorno alla metà di agosto rendendo necessario un tempestivo rientro in Italia. Attualmente si trova ricoverato presso l'Ospedale civile di Parma, città in cui si trova la Casa generalizia dei missionari saveriani. Le sue condizioni sono in migliramento anche se restano precarie, rendendo necessaria la permanenza in Ospedale, dove continuano gli esami per cercare di risalire alla causa del malore, ancora sconosciute. Una delle ipotesi al vaglio dei medici  del reparto di malattie infettive dell'Ospedale è che si sia trattato di una forma acuta di malaria celebrale.
In questo momento l'intera Comunità della Beata Vergine del Bisbino vuole ricordare P.Giuseppe nella preghiera, esprimendo vicinanza a lui e alla sua famiglia.
Ultimo aggiornamento Domenica 21 Novembre 2010 17:20
 


Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.