Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Lun Mag 14
ROSARIO NELLE FRAZIONI
Gio Mag 17 @21:00 -
FIACCOLATA
Sab Mag 19
I COMUNIONE-CRESIMA
Sab Mag 19 @07:00 -
SOCCORSO
Lun Mag 21
ROSARIO NELLE FRAZIONI
Gio Mag 24 @21:00 -
PREGHIERA MARIANA
Dom Mag 27
PELLEGRINAGGIO OROPA
Lun Mag 28
ROSARIO NELLE FRAZIONI
Gio Mag 31 @21:00 -
FIACCOLATA
Dom Giu 03
CORPUS DOMINI

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home Notizie 2 risate I Bivibiani: nascita di un termine

I Bivibiani: nascita di un termine

Scritto da Davide Della Torre   
Lunedì 20 Dicembre 2010 13:48

Qualcuno si sarà chiesto da dove proviene il termine "Bivibiani" utilizzato ripetutamente in questa sezione del sito ed anche sull'ultimo numero di Communitas (nella striscia  umoristica).

Sappiamo benissimo entrambi che non te lo sei mai chiesto e che se io non avessi scritto questo articolo non te lo saresti mai e poi mai domandato.

Ebbene molti di voi penseranno che si tratta soltando di una trasformazione burlesca delle parole "appartenente alla Comunità Pastorale della Beata Vergine del Bisbino". Forse avete fatto centro! Ma..

Ma... noi vogliamo dimostrare di possedere una base culturale degna soltanto di Gente di un certo livello, l'ormai famosissimo quotidiano edito dall'immenso Luigio Guastardo della Radica, qui alle prese con il S.Natale.

guastardo

 

“Versa del vino sulle ferite

e bevi il restante

alla salute del Sovrano!„

Luigio Guastardo della Radica  (a lato nella sua celebre posa) su come festeggiare capodanno con armi improprie.

 

 

Or ora, ecco dimostrata l'esistenza di fondamenta culturali in questi nostri articoli più o meno divertenti e/o irriverenti.

Qualcuno di voi avrà sicuramente sentito parlare di Giorgio O'Bene, il famoso scrittore di origini miste napoletane e irlandesi, ai più noto con il nome UKingdomizzato George Orwell, lo scrittore de "La fattoria deglia animali". Tra i suoi capolavori va sicuramente annoverato un romanzo che ai giorni nostri ha il grossissimo demerito (pur nello splendore della sua narrativa) di avere ispirato uno dei programmi televisivi - per nostra sfortuna - di maggior successo: il Grande Fratello.

Il romanzo in questione è 1984, scritto nel 1948 (si, bravo! basta invertire il 4 e l'8. Sei rock!), sempre attuale per i risvolti sociali in esso descritti.

In esso viene descritta una nuova lingua in grado di "semplificare" il vecchio idioma, riducendo il numero di parole esistenti: essa è la Neolingua, e la sua descrizione la potete trovare qui (fonte ufficiale) oppure qui (fonte clandestina che vuole rimanere anonima).

Utilizzando la grammatica creata da Orwell nella stesura della Neolingua possiamo quindi constatare che frasi del tipo:

parlare-in-neolingua“Lui lavora in una

fabbrica di cioccolato

dell'Illinois„

 

può essere trasformata in

“Esse bislavora svizzerese„

 

Quindi è facilmente deducibile che lo stolto popolano

“appartenente alla

Comunità Pastorale

della Beata Vergine del Bisbino„

viene ad essere semplificato con il singolo termine

“Bivibiano

Pertanto il territorio verrà denominato con il termine "Bivibegia".

Se questa spiegazione non vi soddisfa, prendetevela con lui, e fate attenzione poiché vi può sempre condurre alla stanza 101.

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Dicembre 2010 08:55
 

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.