Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Mar Ott 16
C.P.C.
Gio Ott 18 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Ven Ott 19 @21:00 -
VEGLIA MISSIONARIA
Sab Ott 20 @07:00 -
PELLEGR SOCCORSO
Gio Ott 25 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Lun Ott 29 @21:00 -
INIZIO CATECHESI ADULTI
Gio Nov 08 @20:45 -
VESPRO VICARIALE
Gio Nov 15 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Dom Nov 18 @21:00 -
CONCERTO
Dom Nov 25
ANNIVERSARI MATRIMONIO

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home Notizie 2 risate
2 risate
L'USB è la connessione dati del diavolo
Scritto da Gabriele Della Torre   
Giovedì 18 Novembre 2010 09:26

L'USB (Universal  Serial Bus) è uno standard di comunicazione che permette di collegare la quasi totalità delle periferiche ad un computer. Avete mai notato il simbolo che contraddistingue questo tipo di connessione?

connettore_usb

Il simbolo sta ad indicare che ad una singola porta USB possono essere collegate, tramite degli hub, ben 127 periferiche. Questa è la spiegazione data dal fatto che l'USB è un sistema asimmetrico; ma ne siamo sicuri?

I cristiani evangelici del brasile hanno infatti bandito il connettore perché é uno strumento del demonio infatti hanno fatto una scioccante scoperta: il simbolo é il tridente di Satana!

Welder Saldanha che é il fondatore del culto Pace dell’amato Signore ha severamente vietato ai membri della sua comunità di usare i connettori con impresso tale marchio, che secondo Saldanha "Simboleggia simpatia per il diavolo, presente in molte case cristiane.„

Al giorno d'oggi è impossibile usare un computer senza USB; Saldanha stesso ha promosso una soluzione: sostituire tutti i connettori USB con connessioni di tipo BlueTooth perché il blu era il colore degli occhi del nostro salvatore Gesù Cristo.

Cosa pensare? Di sicuro Saldanha farà gioire gli scandinavi visto che il BlueTooth prende nome dal Re Aroldo I di Danimarca.

Fonte: The Guardian

Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Marzo 2011 21:09
 
Il testimone mente! Nuova teoria
Scritto da Davide Della Torre   
Venerdì 12 Novembre 2010 20:57

A poche ore dall'arrivo di Roberto Giacobbo (Voyager vuole studiare lo strano fenomeno del fulmine globulare ndr) il nostro informatore vicino alle indagini ci avvisa riguardo a nuovi sviluppi sempre più stupefacenti.

Sembrerebbe infatti che l'equipé scientifica bivibense abbia riscontrato delle anomalie nel racconto e soprattutto nelle foto del testimone; è infatti evidente a tutta la Comunità scientifica che il Genio della Tartaruga non può essere in alcun modo presente in una foto con Pegasus e compari. I Saint Seya vivono nei dintorni di Atene, uno staterello europeo conosciuto ai più con il nome di "Sirtaki Spartaaaaaaaa!". Il Genio della Tartaruga vive invece nella lontana - ma molto viCina - Cina. Considerando che egli si sposta soltanto con locomozione animale (perchè pensi che si chiama "della Tartaruga"?!) seppur non certo è quantomeno improbabile statisticamente che possa essersi trovato a Maslianico. Il tutto è facilmente calcolabile con questa formula.

Inoltre il Consiglio ha identificato una truffa nella testimonianza fotografica: il nuovissimo telefono cellulare a scansione neuropsicocroptica· infatti non esiste. Avevi qualche dubbio al riguardo?

Sembrerebbe quindi prendere piede l'ipotesi che le fotografie siano in realtà dei fotoritocchi.

“Lasciatemi! Io non sono pazzo! Io non mento!

Chiedete a Wellington, è un pessimo generale,

ma è uomo onesto e probo:

Napoleone non mente...mai!„

Napoleone Il testimone su cito De André mentre vengo portato al Nuovo S.Anna - reparto malattie mentali

 

Molto più probabile a questo punto pare essere una delle prime ipotesi avanzate: quella mattina degli strani individui sono stati avvistati da più persone nelle vicinanze della chiesa. Testimoni parlano di un'automobile strana, mai vista circolare per le strade dei nostri paesi. Dopo una ricerca dettagliata pare che l'auto in questione sia questa. I testimoni hanno anche riferito che questa auto si sia fermata poco più di un minuto davanti al Comune.

In quei pochi secondi sono scese due persone vestite in modo alquanto bizzarro: indossavano infatti costumi di carnevale in stile Far West. Ma non è carnevale, e halloween è già passata. Essi si sono avvicinati al cestino dell'immondizia, l'hanno preso e svuotato con la strana tecnica del shinzuquaichi nel serbatoio dell'automobile. Sembra una cosa da pazzi, eppura i testimoni giurano di averlo visto con i loro occhi! Ed hanno anche detto di avere sentito pronunciare un nome di donna, tale Delorian, riferendosi all'auto.

“Dolcetto o scherzetto?!„

Doc su offrire dell'ottima spazzatura a Delorian.

“Bruuuummm!„

Delorian su ringrazio Doc per l'ottimo carburante.

Ebbene, ripartiti dalla piazza si sono diretti al piazzale della chiesa, e dopo pochi minuti è accaduto lo spiacevole fatto del fulmine globulare.

Qualcuno a quanto pare ha visto quel che è accaduto: mentre il più giovane tra i due rimaneva alla guida dell'auto, il più vecchio, contraddistinto da uno sguardo poco confortevole (pare si chiami Doc, ma non è un file di word2003) si è avvicinato all'ingresso della chiesa, librando per aria un acquilone, come a voler ripetere le gesta di Franklin (Benjamin - come lo Gnomo - per gli amici).

E' a quel punto che un fulmine si è scagliato con violenza contro la croce, per poi deviare sull'aquilone collegato alla Delorian. Sfortunatamente Doc pare non abbia levato tempestivamente le mani dal cavo...

E questi sono gli effetti.docpd

 

Tornando agli avvenimenti della mattinata: il fulmine combinato al pattume pare essere riuscito a ricaricare le batterie della Delorian, addirittura meglio di una Fiesta Kinder e Ferrero.

 

 

A quel punto Doc è risalito in sella auto e chiusa la portiera essa è partita in direzione dogana di Pizzamiglio lasciando dietro di se un odore di schede elettroniche bruciate - odore che ha impregnato per qualche giorno l'interno della chiesa - e, giunta all'altezza del monumento ai caduti il semaforo di via XX settembre (presso palazzo Sgorbio) è scattato sul rosso: segno inequivocabile dell'eccessiva velocità assunta da Michael J. Volpe Fox.

Delorian non è però mai passata sotto il semaforo, anche perchè semmai gli si passa accanto; una patina luminescente (simile al plancton che si trova a 5000 metri di profondità, illuminato con il flash del tuo cellulare) ha ricoperto la carrozzeria e la macchina con tutti i suoi atomi è svanita nel nulla, inghiottita da chissà quale forza.

 

E il mistero continua...

 

Non sono pazzo.„

Autore dell'articolo su autoconvincimento.
Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Marzo 2011 21:11
 
Ultim’ora: Voyager e Giacobbo a Maslianico!
Scritto da Davide Della Torre   
Venerdì 12 Novembre 2010 13:11

Ultim'Ora ANSA:

voyager

Ieri sembrava giunta ad una svolta l’inchiesta riguardante il fulmine globulare che ha colpito la Croce posta sulla guglia più alta della chiesa di S.Teresa a Maslianico; pare invece  che le carte in tavola si stiano rimescolando nuovamente.

 

Notizia di questa mattina è che nelle prossime ore giungerà sul posto la troupe di Voyager capitanata dal frontman Roberto Giacobbo.

 

“Lo so già, quello dirà che non sono stato io

Pegasus su Roberto Giacobbo.

“Cerchiamo di essere sinceri:

ma chi ci crede a sta storia di Pegasus?!„

Un bivibiano qualsiasi sull’articolo Fulmine sulla Chiesa: le novità

In effetti anche Io non ci credo!„

L’autore dell’articolo su quanto detto dal bivibiano.
Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Marzo 2011 21:14
 
Fulmine sulla Chiesa: le novità
Scritto da Davide Della Torre   
Mercoledì 10 Novembre 2010 23:22

Sembrava ormai accertato cosa è accaduto la mattina dell'8 novembre 2010 a Maslianico, presso la chiesa di S.Teresa. Le notizie ufficiali parlavano di un fulmine globulare (fenomeno fisico di cui non si conoscono cause e effetti, tranne quelli osservati come dice Wikipedia alla voce Fulmine globulare) e nulla sembrava potesse far pensare a qualcosa di molto diverso.

Ma nuovi sviluppi sono in atto proprio in questo momento: ci sarebbe un testimone in grado di affermare ciò che realmente è accaduto alle 8.10 di lunedì mattina, e a provarlo ci sarebbero due fotografie scattate con il suo nuovissimo telefono cellulare a scansione neuropsicocroptica.
Come? Esso non esiste? Magari non qui, ma in un universo parallelo di sicuro!


Egli afferma di avere visto Zeus davanti alla chiesa di S.Teresa, ma in realtà, forse in preda al panico ed alla adrenalina (o epinefrina) i suoi pensieri si sono fusi in un mix stupefacente (Attenzione, la lettura smodata di questo articolo può indurre sonnolenza e irritabilità e stitichezza). Dalla prima foto si deduce la vera causa del fulmine che ha colpito la Croce sovrastante la facciata del tempio: avete mai sentito parlare dei Saint Seiya? No? Allora date uno sguardo rapido qui, o qui, o qui, oppure qui.

cavalieri-dello-zodiazo

“Esatto!„

Esclamazione dell'autore dell'articolo mentre cerca di autoconvincersi della veridicità della sua storia.

La colpa è tutta di Lady Isabel e dei suoi Cavalieri dello Zodiaco! Zeus non ha avuto niente a che fare con il disastro, ma di Zeus torneremo a parlare più avanti.
Dicevamo… ah si, I Cavalieri dello Zodiaco: dalle foto e dalle informazioni giunte in nostro possesso - non ditelo in giro, ma la BVB ha degli ottimi agenti segreti - sembrerebbe che lo sgradevole fatto sia accaduto in un combattimento tra Pegasus (no, non è un cavallo alato, è un ragazzo di 13 anni, chi l’avrebbe mai detto?) e Crystal (si si, quello biondino).
Alla frase pronunciata da Crystal “Il mio maestro ama Castalia” ( la sorella maggiore di Pegasus) -poco importa se era una bugia -  pare che egli – Pegasus - abbia scagliato il suo temutissimo e famigerato colpo contro il cavaliere del Cigno: esso è chiamato “Fulmine di Pegasus” ed è probabilmente insieme al potente “Colpo del Drago Nascente” di Sirio uno dei colpi più micidiali che possono sferrare i cavalieri di Bronzo. Come chi è Sirio?! Andate a ripassare!


Tornando agli avvenimenti della mattinata, sembrerebbe che Crystal sia riuscito a deviare il “Fulmine di Pegasus”, indirizzandolo però verso Lady Isabel: ma ecco che Sirio (bravi, si è proprio lui, quello con l’armatura verde) sia riuscito a deviare il colpo con il suo invincibile scudo salvando la vita ad Isabel.


Ma la Croce com’è stata colpita? Come si spiega il danno riportato dalla chiesa?

Semplice: come potete osservare nella foto, in piedi sul cornicione della facciata in quel momento si trovava il quarto aman.. cavaliere di Lady D. No scusate, Lady Isabel: Andromeda; ebbene, con tutte quelle catene ad alta conducibilità attaccate all’armatura ha attirato verso di se il “Fulmine di Pegasus” e nel tentativo di salvarsi la pelle [...] ha lanciato una delle catene verso la Croce, in modo che fungesse da messa (no, non è una battuta) a terra.

“Opss! Giuro che non volevo!!!„

Pegasus su abbattimento della Croce.


Dalla foto numero due si ha conferma della presenza sul luogo di Pegaus, Sirio e Lady Isabel. Insieme a loro si può però notare un nuovo personaggio che spiegherebbe il motivo per cui il testimone pensava che l’accaduto fosse tutto ad opera di Zeus. Ebbene di Zeus non si tratta: per Giove! ma che ci fa il Grande, Immenso, Vecchio Maestro Muten, il Genio della Tartaruga che… mah! Qui si stava parlando dei Cavalieri dello Zodiaco: che ci fa il Maestro di Son Goku lì in mezzo?! Non è mica Dragon Ball questo!


cavalieri-dello-zodiaco-2

“Un giorno diventerai il più forte... dopo Goku„

Maestro Muten su Pegasus.

 

E così il mistero continua… vi terremo aggiornati.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Marzo 2011 21:18
 
Temporale su Maslianico
Scritto da Davide Della Torre   
Lunedì 08 Novembre 2010 20:06

Come se "La Provincia di Como" avesse "gufato" - nel quotidiano in edicola oggi 08/11/2010  ricorrenza ventennale del fulmine che si abbatté sulla guglia del Duomo di Como - una saetta si è scagliata con tutta la sua gentilezza sulla Croce che sovrasta la facciata della Chiesa di Santa Teresa, causando la caduta della Croce stessa, ed altri danni, ben più gravi, come la rottura dell'impianto elettrico delle campane, e ben più grave dell'Organo.

Una scheggia ha inoltre colpito l'automobile del parroco don Antonio Fossati.

pollon_finm

Per i fan di Giove (Zeus per i greci, nonno per Pollon) si tratta di una piccola vittoria.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Marzo 2011 21:23
 


Pagina 3 di 3

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.