Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Mar Dic 26
SANTO STEFANO
Mer Dic 27
SAN GIOVANNI
Gio Gen 04 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Sab Gen 06
BENEDIZ BAMBINI
Gio Gen 11 @20:45 -
PREGHIERA VICARIALE
Dom Gen 14 @15:00 -
ASSEMBLEA COMUNITARIA
Mer Gen 17
BENED. AUTO
Gio Gen 18
ADORAZIONE SETTIMANALE
Sab Gen 20
SOCCORSO
Lun Gen 22
SAN VINCENZO

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home Maslianico Storia

Storia di Maslianico - Il risorgimento e l'unità d'Italia

Scritto da Gabriele Della Torre   
Martedì 06 Aprile 2010 13:46
Indice
Storia di Maslianico
Neolitico
Epoca romana
Alto medioevo
Età dei comuni
La nascita della parrocchia
La rivoluzione francese
Il risorgimento e l'unità d'Italia
Il Novecento
Lo stemma
Successione dei parroci di Maslianico
Tutte le pagine

 

Il risorgimento e l'unità d'Italia

Luigi Dottesio

Luigi Dottesio fu arrestato il 12 gennaio 1851 nei pressi del confine per mancanza dei documenti necessari ma soprattutto per i volantini antiaustriaci stampati a Capolago. Per questa azione fu condannato a morte a Venezia dove morì dopo un'agonia durata ore.

Il Regno d'Italia

Il Regno d'Italia portò un nuovo ordinamento comunale: il sindaco amministrava il territorio aiutato da una giunta e da un consiglio.
Nel 1861 ci fu il primo censimento del Regno; Maslianico aveva una popolazione di 796 abitanti.

Il paese fu scosso nel 1867 da un'epidemia di colera. Le misure di profilassi adottate riuscirono a contenere il contagio a sole 13 persone con 7 morti.

Stefano Ferrario, imprenditore nel settore cartario e figlio del sindaco, fondò un asilo infantile nel 1888 che fu riconosciuto ufficialmente dal Re  Umberto I il 22 dicembre 1889.

 



Ultimo aggiornamento Martedì 04 Gennaio 2011 13:52
 

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.