Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Sab Mar 24
CONFESSIONI
Dom Mar 25
LE PALME
Ven Mar 30 @20:30 -
VIA CRUCIS BVB
Gio Apr 05 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Gio Apr 12 @20:45 -
PREGHIERA VIC MOD.
Dom Apr 15 @16:00 - 05:00
CONCERTO- ELEVAZIONE SPIRITUALE
Gio Apr 19 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Sab Apr 21 @08:00 -
SOCCORSO
Lun Apr 23 @08:00 -
CPC
Mer Mag 02 @08:00 -
ACCOLITATO

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home Maslianico Storia

Storia di Maslianico - Il risorgimento e l'unità d'Italia

Scritto da Gabriele Della Torre   
Martedì 06 Aprile 2010 13:46
Indice
Storia di Maslianico
Neolitico
Epoca romana
Alto medioevo
Età dei comuni
La nascita della parrocchia
La rivoluzione francese
Il risorgimento e l'unità d'Italia
Il Novecento
Lo stemma
Successione dei parroci di Maslianico
Tutte le pagine

 

Il risorgimento e l'unità d'Italia

Luigi Dottesio

Luigi Dottesio fu arrestato il 12 gennaio 1851 nei pressi del confine per mancanza dei documenti necessari ma soprattutto per i volantini antiaustriaci stampati a Capolago. Per questa azione fu condannato a morte a Venezia dove morì dopo un'agonia durata ore.

Il Regno d'Italia

Il Regno d'Italia portò un nuovo ordinamento comunale: il sindaco amministrava il territorio aiutato da una giunta e da un consiglio.
Nel 1861 ci fu il primo censimento del Regno; Maslianico aveva una popolazione di 796 abitanti.

Il paese fu scosso nel 1867 da un'epidemia di colera. Le misure di profilassi adottate riuscirono a contenere il contagio a sole 13 persone con 7 morti.

Stefano Ferrario, imprenditore nel settore cartario e figlio del sindaco, fondò un asilo infantile nel 1888 che fu riconosciuto ufficialmente dal Re  Umberto I il 22 dicembre 1889.

 



Ultimo aggiornamento Martedì 04 Gennaio 2011 13:52
 

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.