Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Ven Set 07
I° VENERDI DEL MESE
Dom Set 09
BISBINO
Dom Set 09
FESTA PARR STIMIANICO/CASNEDO
Sab Set 15
PELLEGR SOCCORSO
Dom Set 16
FESTA PARR CERNOBBIO
Dom Set 16
FESTA PARR MASLIANICO
Gio Set 20 @20:30 -
ADORAZ-MINISTRI-CATECH

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home Maslianico Storia

Storia di Maslianico - La nascita della parrocchia di Maslianico

Scritto da Gabriele Della Torre   
Martedì 06 Aprile 2010 13:46
Indice
Storia di Maslianico
Neolitico
Epoca romana
Alto medioevo
Età dei comuni
La nascita della parrocchia
La rivoluzione francese
Il risorgimento e l'unità d'Italia
Il Novecento
Lo stemma
Successione dei parroci di Maslianico
Tutte le pagine

La nascita della parrocchia

La parrocchia nacque come scissione dalla parrocchia di Piazza S. Stefano per decreto dell'Ordinario diocesano. La motivazione dato allo smembramento fu la lontananza dei maslianichesi dalla chiesa di Piazza e dalla difficoltà per raggiungerla.

L'erezione della parrocchia ebbe natale in un processo presso il Tribunale ecclesiastico di Como, infatti i rapporti trai rappresentanti del comune di Maslianico ed il parroco di Piazza erano tesi visto che il parroco di Piazza regolò la riscossione delle primizie aumentandone i quantitativi.

La goccia che fece traboccare il vaso fu la morte di un uomo in località cartera senza la possibilità d'assistenza religiosa.

I rappresentanti del comune diedero inizio al processo con le seguenti motivazioni:

  • parecchi decessi senza sacramenti perché il parroco di Piazza non era giunto in tempo per via della distanza;
  • per parecchi moribondi si dovette ricorrere al parroco di Vacallo;
  • molti bambini erano deceduti senza battesimo perché il tragitto verso Piazza oltre ad essere lungo era anche difficoltoso durante le piogge per via del torrente Cosio.

La sentenza fu emessa il 18 settembre 1736:

il parroco di Piazza don Francesco Bulgia fu condannato a pagare le spese giudiziarie e dovette ripartire i redditi della chiesa e del Beneficio di Piazza S. Stefano.

I rappresentanti comunali si riunirono d'innanzi alla chiesa di S. Ambrogio e decisero di:

  • impegnare 300 lire imperiali per le prestazioni del parroco;
  • consegnare i terreni contigui alla chiesa al parroco e di provvederne al mantenimento;
  • mantenere la chiesa.


Ultimo aggiornamento Martedì 04 Gennaio 2011 13:52
 

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.