Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Gio Mar 14 @20:45 -
VESPRO VICARIALE
Ven Mar 15 @21:00 -
I° QUARESIMALE
Sab Mar 16 @07:00 -
PELLEGRINAGGIO SOCCORSO
Dom Mar 17 @16:00 -
CONCERTO
Mar Mar 19
SAN GIUSEPPE
Gio Mar 21 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Ven Mar 22 @08:00 - 05:00
II° QUARESIMALE
Gio Mar 28 @21:00 -
III° QUARESIMALE
Ven Apr 05 @21:00 -
IV° QUARESIMALE
Ven Apr 12 @21:00 -
V° QUARESIMALE

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home
Commento al Vangelo del 12/02/2012
Scritto da don Antonio   
Martedì 14 Febbraio 2012 09:55

Ne ebbe compassione.

Il brano di oggi si apre con le parole venne da Gesù….E’ la storia di un lebbroso che va da Gesù per essere guarito. In questi giorni viviamo la settimana della contemplazione come preparazione immediata alla Quaresima. E’ un tempo nel quale tralasciamo tutte le altre iniziative per concentrarci nella preghiera e nell’incontro con Dio. Il primo passo è quello che il vangelo ci indica venne da Gesù. Andare da Gesù. La frase che abbiamo scelto per questa settimana Ne ebbe compassione non dice un impegno a fare qualcosa. E’ Gesù che ha compassione di noi, è Lui che fa. La parola ci invita semplicemente a prendere coscienza dell’amore che Dio ha adesso nei nostri confronti. La certezza che Dio ci ama ci fa bene. Spesso non siamo contenti di noi ma questo non ci impedisce di restare immersi nella mediocrità. Credere che Dio ci ama è uno stimolo a vederci come Lui ci vede. Andare in chiesa e metterci in preghiera, magari rubando qualche momento al sonno, può essere importante per arrivare a leggere in un altro modo la nostra vita e fare altre scelte.

Ne ebbe compassione.

Ultimo aggiornamento Martedì 14 Febbraio 2012 19:55
 
Settimana della Contemplazione
Scritto da Marco Bonardi   
Martedì 14 Febbraio 2012 08:52

Programma SETTIMANA della CONTEMPLAZIONE

13-17 febbraio 2012

Cernobbio

Maslianico

Piazza

Rovenna

Stimianico

Lunedì

13 febbraio

Ore 18.00

S. Messa

Ore 9.00

S. Messa

 

9.30-11.30

Adorazione

S. Ambrogio

Ore 17.30

S. Messa

15.30-17.00

Adorazione

 

Ore 17.00

S. Messa

Apertura chiesa

Stimianico dalle

9.00 alle 16.00

 

20.30-22.00

Adorazione

Martedì

14 febbraio

16.00-18.00

Adorazione

 

Ore 18.00

S. Messa

Ore 17.30

S. Messa

 

20.30-22.00

Adorazione

Ore 9.00

S. Messa

 

9.30-11.30

Adorazione

Liturgia delle ore secondo gli orari riportati sotto

Apertura chiesa

Stimianico dalle

9.00 alle 16.00

Mercoledì

15 febbraio

Ore 8.00

S. Messa

 

8.30-11.30

Adorazione

Ore 9.00

S. Messa

Ore 17.30

S. Messa

 

20.30-22.00

Adorazione

15.30-17.00

Adorazione

 

Ore 17.00

S. Messa

Apertura chiesa

Stimianico dalle

9.00 alle 16.00

Giovedì

16 febbraio

Ore 18.00

S. Messa

 

20.30-22.00

Adorazione

15.30-17.30

Adorazione

 

Ore 17.30

S. Messa

Ore 17.30

S. Messa

Liturgia delle ore secondo gli orari riportati sotto

Ore 9.00

S. Messa Casnedo

 

9.30-11.00

Adorazione

Venerdì

17 febbraio

Ore 8.00

S. Messa

 

Ore 18.00

S. Messa

Ore 9.00

S. Messa

 

9.30-11.30

Adorazione

15.30-17.30

Adorazione

 

Ore 17.30

S. Messa

20.30-22.00

Adorazione

Apertura chiesa

Stimianico dalle

9.00 alle 16.00

 

Programma giornaliero da lunedì 13 a venerdì 17 febbraio:

Ore 7.00              APERTURA della CHIESA – recita delle LODI (Cernobbio – LODI ore 7.30)

Ore 18.00            recita dei VESPRI (Cernobbio e Rovenna ore 17.30)

Ore 21.00            recita di COMPIETA

Ore 22.00            CHIUSURA della CHIESA

  • Possibilità di confessioni secondo l’orario delle Adorazioni Eucaristiche.
 

 

*Nella PARROCCHIA di CERNOBBIO TUTTE le celebrazioni si svolgeranno nella chiesa di San Vincenzo

**Nella PARROCCHIA di MASLIANICO il programma giornaliero si riferisce alla chiesa di S. Teresa tranne il lunedì mattina che il programma si riferisce alla chiesa di Sant’Ambrogio.

Rinnovati dalla Settimana della Contemplazione ci troveremo come Comunità pastorale MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO in occasione della S. Messa del Mercoledì delle Ceneri. L’Eucaristia verrà celebrata nella chiesa di S. Teresa in MASLIANICO alle ore 21.00.

Ultimo aggiornamento Martedì 14 Febbraio 2012 08:54
 
XX Giornata mondiale del malato
Scritto da Marco Bonardi   
Lunedì 06 Febbraio 2012 11:31

giornata del malato

XX GIORNATA MONDIALE DEL MALATO

«Àlzati e va'; la tua fede ti ha salvato!» (Lc 17,19)


DOMENICA 12 FEBBRAIO 2012

in ognuna delle parrocchie della Comunità pastorale celebriamo la

GIORNATA DEL MALATO

CERNOBBIO ore 10.45 recita del S. Rosario, ore 11.15 S. Messa
MASLIANICO ore 10 S. Messa, ore 10.45 recita del S. Rosario
PIAZZA ore 10 recita del S. Rosario, ore 10.30 S. Messa
ROVENNA ore 10 S. Messa, ore 10.45 recita del S. Rosario
STIMIANICO ore 10.30 recita del S. Rosario, ore 11 S. Messa

Con la partecipazione degli ammalati della Parrocchia (coloro che non possono parteciapre si sentano in comunione spirituale con tutta la Comunità), di chi ne ha cura e di tutti i parrocchiani che vogliono far sentire la propria vicinanza-solidarietà.

Si darà la possibilità di ricevere il sacramento dell'unzione degli infermi: esso è conferito a coloro che sono malati e anziani; tutta la Chiesa raccomanda gli ammalati al Signore sofferente e glorioso, perchè rechi loro sollievo e li salvi, perchè dia a loro conforto e speranza e li aiuti a sentirsi uniti al Signore, che ben conosce il loro patire e che li vuole sollevare.

NB.: Le persone malate che desiderano partecipare, ma non hanno chi li accompagna, possono telefonare ai sacerdoti o ai ministri straordinari dell'Eucaristia.

Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Febbraio 2012 11:37
 
Commento al Vangelo del05/02/2012
Scritto da don Antonio   
Lunedì 06 Febbraio 2012 08:36

 

Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano.

Il brano ci racconta che la persona oggetto delle attenzioni di Gesù è la suocera di Pietro.. Questo particolare della narrazione è collocato in un contesto più ampio dove viene in evidenza, accanto a una folla schiacciante di persone bisognose, la voglia di Gesù di stare in preghiera solo con il Padre. Gesù, il Dio fatto uomo, vive l’umano della miseria fisica e spirituale declinandolo con il divino della preghiera non come spaccatura ma come sintesi profonda. In questo quadro la frase che abbiamo scelto da vivere questa settimana evidenzia un terzo passaggio fondamentale. per capire Gesù: l’ attenzione al particolare. Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano.

Gesù non ama con un amore generico. Gesù ama le persone una ad una facendosi attento al bisogno specifico di ciascuna. Da una parte è bello pensare che Dio mi ama adesso; un Dio tutto per me. Dall’altra è importante imparare da lui la difficile arte dell’amore. L’invito è allora quello di concentrarci su ogni singolo prossimo per ascoltarlo nel suo bisogno e venirgli incontro alle sue necessità.

Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano.

 


Pagina 214 di 247

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.