Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Ven Dic 07
SANT'AMBROGIO
Sab Dic 08
IMMACOLATA
Dom Dic 09 @21:00 -
CONCERTO
Mer Dic 12 @19:00 -
CPC
Gio Dic 13 @20:45 -
VESPRO VICARIALE
Ven Dic 14 @21:00 -
LAUDATO SI
Sab Dic 15 @07:00 -
PELLEGRINAGGIO SOCCORSO
Dom Dic 16
NOVENA DI NATALE
Sab Dic 22 @20:45 -
CONCERTO
Dom Dic 23
BENEDIZIONE STATUINE

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home
Settimana della contemplazione
Scritto da Marco Bonardi   
Giovedì 17 Novembre 2011 14:59

SETTIMANA DELLA CONTEMPLAZIONE

Annunciazione

Dal 21 al 25 novembre verranno proposte, come da calendario allegato, diverse possibiltà per la preghiera personale (lodi mattutine, vespri, compieta, adorazioni, S. Messe...).

Una settimana di preghiera, riflessioni e contemplazione, per poter prepararci al tempo dell'Avvento.

Un'occasione, questa, per lasciare un pò di "IO" per accogliere un pò più di "DIO".

Non ci saranno inviti particolari, ciascuno scelga e dedichi il tempo che desidera, l'ora, il giorno più adatto a sé; l'augurio è che tutti, grandi e piccoli, single e famiglie trovino tempo per accogliere un pò di più la presenza di Dio nelle nostre giornate.

ps. in questa settimana saranno sospese tutte le "attività ordinarie" extra rispetto alla preghiera (prove di canto, commissioni, incontri, etc.).

Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Novembre 2011 11:58
Leggi tutto...
 
Commento al Vangelo del 3/11/2011
Scritto da don Antonio   
Lunedì 14 Novembre 2011 08:30

Consegnò loro i suoi beni.

La frase che abbiamo scelto di vivere è la chiave della parabola. Il racconto è modulato in riferimento alla partenza dell’uomo (che dice il Figlio dell’uomo) e al suo ritorno dopo molto tempo. I termini usati dicono chiaramente che il personaggio è Gesù e che si sta parlando del suo ritorno alla fine dei tempi. I beni che da ai suoi servi non sono dei generici talenti come siamo soliti pensare ma sono i suoi beni. I beni di Gesù sono la sua Chiesa, la sua Parolaa, la sua Eucarestia… I servi non sono una manovalanza generica e occasionale. Gesù è il servo di Jawhè e i servi sono coloro che hanno accettato di continuare la sua missione. A proposito di colui che aveva ricevuto cinque talenti la traduzione italiana dice: andò ad impiegarli e ne guadagnò altri cinque. Il testo greco usa il termino: lavorò in essi e ne guadagnò altri cinque. A proposito del servo che invece ha nascosto il talento il testo usa il termine: servo inutile. Qui si decreta il fallimento radicale della scelta di essere servo. Vivere una religione dove a proposito dei suoi beni ci accontentiamo di preservare quello che c’è vuol dire essere radicalmente fuori il progetto di Dio. C’è per tutti una grossa conversione da fare. Consegnò loro i suoi beni

 
Sante Cresime 2011
Scritto da Marco Bonardi   
Martedì 08 Novembre 2011 14:48

Cresime

SANTE CRESIME 2011

Chiesa del Santissimo Redentore in Cernobbio

Santuario di Santa Teresina in Maslianico

 

              Appuntamenti in preparazione:

DOMENICA 6 NOVEMBRE: (Ore 14.30) Ritiro a Piazza per tutti i cresimandi, genitori e padrini/madrine.

GIOVEDì 10 NOVEMBRE: (Ore 16.15) Prove e confessioni per tutti i cresimandi di MASLIANICO presso il Santuario di S. Teresina.

VENERDì 11 NOVEMBRE: (Ore 16.15) Prove e confessioni per tutti i cresimandi di CERNOBBIO, PIAZZA S.STEFANO, ROVENNA e STIMIANICO presso la Chiesa del SS. Redentore in Cernobbio.

SABATO 12 NOVEMBRE: (Ore 10.30 - 12.00) Confessioni per i genitori e i padrini/madrine dei cresimandi presso la Chiesa del SS. Redentore in Cernobbio e il Santuario di S. Teresina in Maslianico.

 

SABATO 12 NOVEMBRE 2011

ORE 15.30 SANTA CRESIMA a CERNOBBIO (SS. Redentore)

Ritrovo per tutti i cresimandi alle ore 15.00 (Puntuali!!!)

ORE 18.00 SANTA CRESIMA a MASLIANICO (S. Teresa)

Ritrovo per tutti i cresimandi alle ore 17.30 (Puntuali!!!)

Ultimo aggiornamento Martedì 08 Novembre 2011 14:50
 
Commento al Vangelo del 30/10/2011
Scritto da don Antonio   
Lunedì 31 Ottobre 2011 08:31

Uno solo è il vostro maestro, il Cristo Gesù sintetizza il male oscuro dei farisei in due espressione forti che fanno pensare. La prima:dicono e non fanno. La sproporzione tra le parole e i fatti marca il giudizio di Gesù sull’uomo Una sterilità della vita goffamente mascherata da tanti discorsi è il male radicale di ogni esistenza. Il rimprovero vale chiaramente anche per noi quando la vita è piena di buoni propositi e di proclamazioni di intenti senza una ricaduta reale sul piano delle realizzazioni concrete. Il secondo: legano pesanti fardelli e li impongono sulle spalle della gente, ma loro non vogliono muoverli neppure con un dito. Tutti siamo tentati di pensare che noi andiamo già bene; sono gli altri che necessitano di cambiamento. Questa pretesa blocca alla radice il dinamismo della storia e determina un immobilismo a ogni livello. Per vincere questo male Gesù propone la sua terapia: Uno solo è il vostro maestro, il Cristo. Alla scuola di Gesù si impara un'altra logica di vita; quella dei fatti e del servizio: Il più grande tra voi sia vostro servo. Per Gesù la grandezza di un uomo non si misura da quanto dice ma da quanto serve.

 


Pagina 211 di 237

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.