Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Ven Mar 30 @20:30 -
VIA CRUCIS BVB
Gio Apr 05 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Gio Apr 12 @20:45 -
PREGHIERA VIC MOD.
Dom Apr 15 @16:00 - 05:00
CONCERTO- ELEVAZIONE SPIRITUALE
Gio Apr 19 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Sab Apr 21 @08:00 -
SOCCORSO
Lun Apr 23 @08:00 -
CPC
Gio Apr 26 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Mer Mag 02 @08:00 -
ACCOLITATO

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home
la PAROLA 28 GENNAIO 2018
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 29 Gennaio 2018 09:52

IV DOM. T.O. - B - 28 GENNAIO 2018 «INSEGNAVA COME UNO CHE HA AUTORITÀ» (MC 1,22B)
A quel tempo tutti ascoltavano quello che dicevano gli scribi. Studiosi dei Profeti e della Legge, quegli uomini custodivano e ripetevano agli israeliti l'alleanza che fin dal Sinai vincolava il popolo a Dio, predilezione e libertà in cambio dell'esclusività.
Ma le parole di Gesù stupiscono. Non è uno scriba, eppure il suo insegnamento supera addirittura quello degli scribi. E la differenza la fa quella sua autorità, in grecoexousia, che pur senza andar contro le verità della fede ebraica, promosse da tutti gli scribi, le supera e riempie di contenuto nuovo. L'autorevolezza di Gesù non è conseguenza del suo tono di voce o del senso di soggezione che poteva trasmettere; è piuttosto l'effetto del legame naturale tra lui e ciò che insegna, tra la sua identità di Figlio di Dio e il messaggio del Vangelo. La sua autorevolezza è il segno dell'alleanza nuova, che con parole vecchie – l'insegnamento dell'Antico Testamento non è stato mai rigettato – promette un mondo completamente rinnovato nella persona di Gesù.
Che la parola di Gesù è diversa da quella degli scribi – perché è parola incarnata e vissuta e non soltanto ripetuta e riportata – lo riconoscono anzitutto gli spiriti impuri, che di fronte alla visione della propria impotenza e rovina vengono assaliti dalla disperazione. Per noi l'autorevolezza di Gesù è invece lo spiraglio di luce che si fa strada nelle tenebre, è la mano potente che ci risolleva dalle nostre cadute, è l'insegnamento nuovo che dà senso all'esistenza.
Cercare e seguire l'insegnamento di Gesù, ascoltando il suo Vangelo e la sua Parola, significa stupirsi e rasserenarsi di fronte al volto di Dio, che si rende visibile e accessibile nelle nostre giornate.

 
la PAROLA 21 GENNAIO 2018
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 22 Gennaio 2018 10:01

III DOM. T.O. - B - 21 GENNAIO 2018
«E subito ...» (Mc 1,18.20)
La simultaneità delle comunicazioni che le nuove tecnologie al giorno d'oggi ci consentono (dal cellulare sempre in rete alle realtà virtuali che riproducono luoghi esotici direttamente in casa nostra) non impedisce la crescita costante, in numerosi ambiti, della fatica a vivere secondo la logica dell'immediatezza (anzi, con un piccolo gioco di parole: la mediazione, soprattutto tecnologica, è sempre in aumento).
Ma ai tempi di Gesù le cose erano ben diverse! Quando si sentirono chiamare, Simone e Andrea, suo fratello, subito «lasciarono le reti e lo seguirono»; e lo stesso Gesù, quando passando sulla riva vide i due figli di Zebedeo, subito «li chiamò».
Sembra proprio che fin dall'inizio i discepoli di Cristo abbiano sentito una certa urgenza nella loro decisione a favore del Vangelo, in risposta all'urgenza con cui il Signore stesso lo annunciava. «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo»! Con la stessa energia degli inizi Gesù si rivolge anche a noi oggi, ci chiede di non aspettare di aver valutato gli elementi favorevoli e quelli a sfavore, ci chiede di accettare la sua offerta, una volta e per sempre, subito!
Guardare a questo vangelo deve far ritrovare a tutti noi quel coraggio di rischiare che ha mosso lo spirito dei primi quattro apostoli, il coraggio di rispondere al Signore che ci chiama a seguirlo!

 
BATTESIMI
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 15 Gennaio 2018 10:52

PREPARAZIONE AL BATTESIMO ANNO 2018
per chi intende battezzare il proprio figlio/a occorre prepararsi partecipando a una serie di incontri. E' possibile farlo anche prima della nascita del bambino/a.
Per iscrizioni e informazioni contattare:
don Stefano 031.511487 - 348.7317647
don Gianpaolo 031.512318 - 333.7024998

Gli incontri saranno il sabato dalle ore 15.00 alle ore 16.15

Ultimo aggiornamento Martedì 16 Gennaio 2018 09:19
 
la PAROLA 14 GENNAIO 2018
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 15 Gennaio 2018 10:39

II DOMENICA T.O. - B - 14 GENNAIO 2018
«Quel giorno rimasero con lui» (Gv 1,39b)
«Che cosa cercate?», «Dove dimori?», «Venite e vedrete». Domande e risposte vaghe, come se nessuno volesse o sapesse rispondere chiaramente, come se a dominare il contesto di questo vangelo fosse l'insicurezza, l'incertezza generale. Ma noi siamo sappiamo che non è così, che dietro a questa apparente inconcludenza la realtà è un'altra, perché «quel giorno rimasero con lui»! La risposta a tutte le domande Andrea e l'altro discepolo non soltanto l'hanno ascoltata, ma l'hanno addirittura incontrata: Gesù è la risposta. L'hanno seguito, hanno visto e sono rimasti con lui.
La familiarità con la quale Gesù ha accolto i due discepoli di Giovanni, nella semplicità fatta di esperienza e non di programmi politici o soluzioni facili, fondata sull'unica promessa «venite e vedrete», li conduce per mano nella sua conoscenza, li porta a comprendere che quell'uomo, che il Battista aveva loro indicato, non è un semplice rabbì («che tradotto significa maestro») ma è l'inviato di Dio, il Messia («che si traduce Cristo»).
Restando insieme a Gesù e conoscendolo sempre più a fondo, quei due sentono nascere dentro di sé l'impulso di dire al mondo quello che hanno visto e sperimentato, così Andrea, appena incontra Simone, suo fratello, lo conduce al Signore. Lo stesso può valere per noi: se vogliamo compiere la nostra missione e portare il Vangelo in un mondo che lo rigetta ogni giorno di più non possiamo che partire nello stesso modo: rimanendo con Gesù.
Cerchiamo la dimora del Signore, entriamo e abbandoniamoci con fiducia al suo invito: «Venite e vedrete!»

 


Pagina 8 di 214

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.