Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Ven Mar 30 @20:30 -
VIA CRUCIS BVB
Gio Apr 05 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Gio Apr 12 @20:45 -
PREGHIERA VIC MOD.
Dom Apr 15 @16:00 - 05:00
CONCERTO- ELEVAZIONE SPIRITUALE
Gio Apr 19 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Sab Apr 21 @08:00 -
SOCCORSO
Lun Apr 23 @08:00 -
CPC
Gio Apr 26 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Mer Mag 02 @08:00 -
ACCOLITATO

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home
la PAROLA 25 FEBBRAIO 2018
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 26 Febbraio 2018 10:41

II DOM. QUARESIMA - B - 25 FEBBRAIO 2018  Vangelo Marco 9, 2-10

«Che cosa volesse dire risorgere dai morti» (Mc 9,10)
L'esperienza mistica della trasfigurazione, in cui si trovano immersi Pietro, Giacomo e Giovanni, dapprima li lascia senza parole, quasi intimoriti di fronte a Dio che si rivela; poi la bellezza della gloria del Cristo, prefigurata lì sul monte Tabor, suscita in loro il desiderio di fare qualcosa, di rendersi utili in qualche maniera per mantenere presente quel momento, così Pietro propone l'unica cosa che gli viene in mente: costruire tre capanne che accolgano Gesù, Mosè ed Elia. È bello per loro essere lì.
Ma quando gli apostoli sono chiamati a tornare alle pendici del monte, dove gli altri stavano ad attenderli, non sono portatori di certezze per i loro compagni. Non soltanto per ordine di Gesù non possono rivelare cosa sia accaduto, ma nemmeno saprebbero farlo con vera consapevolezza. Portavano in loro l'incomprensibile affermazione del Maestro e si domandavano, senza saper rispondere, «che cosa volesse dire risorgere dai morti».
Pur avendo assistito alla trasfigurazione, che della risurrezione di Gesù è l'anticipo e un piccolo assaggio, Pietro e gli altri due ancora non comprendono il suo significato. Potranno capire soltanto dopo che il Cristo verrà consegnato nelle mani dei giudei, dopo la sua crocifissione e dopo la sua morte. Soltanto allora la risposta alla loro domanda sarà luminosa e nitida: è la Pasqua!
Il tempo di Quaresima porti tutti noi a chiederci cosa voglia dire risorgere dai morti, perché quando la Pasqua arriverà possiamo davvero stupirci e comprendere il mistero del nostro glorioso Signore in bianche e sfolgoranti vesti, non più morto, ma per sempre vivo.

 
QUARESIMALI 2018
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 19 Febbraio 2018 17:19

 

QUARESIMALI 2018

"LA CROCE, POTENZA DI DIO E SAPIENZA DI DIO"

venerdì di Quaresima ore 21.00

 

23 febbraio, chiesa di Maslianico  PREGHIERA SULLA VIA DELLA CROCE

2 marzo, oratorio di Cernobbio  APPROFONDIMENTO TEOLOGICO  con don Ezio Prato

9 marzo, oratorio di Maslianico  APPROFONDIMENTO ARTISTICO con don Andrea Straffi

16 marzo, chiesa di Casnedo   VEGLIA PER I MISSIONARI MARTIRI

23 marzo, chiesa di Rovenna  ELEVAZIONE SPIRITUALE  con coro Tui Amoris

Ultimo aggiornamento Lunedì 19 Febbraio 2018 17:20
 
la PAROLA 18 FEBBRAIO 2018
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 19 Febbraio 2018 09:25

I DOM. QUARESIMA - B - 18 FEBBRAIO 2018 Vangelo Marco 1,12-15

«E nel deserto rimase quaranta giorni» (Mc 1,13a)
Impressiona sempre leggere che è lo Spirito a sospingere Gesù nel deserto, luogo in cui viene tentato dal diavolo. Quello che forse non abbiamo sempre chiaro nella mente è che il deserto, malgrado le condizioni rigide e difficoltose che gli sono proprie, per noi non è sempre una realtà negativa.
Per quaranta giorni Gesù resta nel deserto, tanto quanto dura per noi il tempo della Quaresima da poco inaugurato. Lasciamo che lo Spirito Santo sospinga anche noi nel deserto, in questo luogo in cui la vita è dura e faticosa, in cui a volte manca il cibo (ecco l'invito al digiuno) e nel quale si è costretti a rinunciare ad alcune comodità a cui siamo abituati (ed ecco l'invito all'elemosina, rinuncia a qualcosa che solitamente riserviamo a noi stessi); luogo in cui siamo soli, senza nessuno a cui rivolgere la parola (se non Dio soltanto, verso il quale possiamo sempre innalzare la nostra preghiera, certi di essere ascoltati).
Nel deserto siamo costretti a metterci di fronte a noi stessi, a guardarci in faccia come in uno specchio, condizione indispensabile perché la nostra Quaresima possa diventare il tempo in cui stringere con decisione le redini della nostra vita di fede che rischiano di sfuggirci di mano quando la presa si allenta troppo (per le tante cose da fare o per i pensieri e le preoccupazioni). In questi quaranta giorni di cammino, ecclesiale e comunitario ma anche desertico e personalissimo, lo Spirito ci guida nella ri-centratura sul Cristo per poter alla fine rivivere in comunione con lui la Pasqua, che già da ora aspettiamo sorgere lontana sull'orizzonte.

 
QUARESIMA 2018
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 12 Febbraio 2018 10:05

QUARESIMA 2018   "SE TU CONOSCESSI IL DONO DI DIO"

PREGHIERA
SUSSIDIO "Se tu conoscessi il dono di Dio" riflessioni dalla liturgia quotidiana a cura dei missionari in contatto con la nostra diocesi.

VIA CRUCIS tutti i venerdì di Quaresima:
Maslianico S. Teresa ore 15.00
Cernobbio S. Vincenzo ore 15.00
Rovenna ore 15.00 (il 16 febbraio e il 2 marzo ore 16.30)
Piazza ore 17.00
Stimianico in casa di Riposo i giovedì di Quaresima ore 16.00

QUARESIMALI "LA CROCE, potenza di Dio e sapienza di Dio"
i venerdì di Quaresima dal 16 febbraio al 23 marzo ore 21.00

DIGIUNO
La Chiesa ci invita a fare digiuno "di qualcosa" nel tempo di Quaresima.
E' un segno esterno di una realtà interiore: la scelta di mettere al primo posto Dio.

Le indicazioni che ci vengono date:
*mercoledì delle Ceneri e Venerdì Santo: giorno di digiuno (fare un solo pasto) e astinenza dalla carne e da cibi ricercati e costosi
*venerdì di Quaresima: astinenza dalla carne e da cibi ricercati e costosi

CARITA'-ELEMOSINA
Durante la Quaresima siamo invitati a fare delle rinunce perché diventino carità verso chi ha più bisogno di noi.
Il frutto di queste rinunce verrà consegnato nelle Messe del Giovedì Santo.
Tutte le offerte raccolte andranno per i progetti missionari diocesani.

 


Pagina 6 di 214

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.